Ampliamento antifurto wireless

Istallare un antifurto wireless da soli

E’ possibile?

La proprio abitazione è il luogo in cui ci si sente protetti e che custodisce gli aspetti importanti della propria vita. Non vi è posto più bello che la propria casa e non vi è sensazione più emozionante che ritornare nella propria abitazione, sia dopo un viaggio che semplicemente dopo una giornata di lavoro. Liberarsi dell’abbigliamento, e delle scomode scarpe eleganti e rilassarsi è una delle sensazioni più belle che si possa desiderare. Sarebbe quindi spiacevole arrivare a casa e trovare che qualcuno sia entrato danneggiando e rubando le nostre cose. Non è solo il danno economico che rende questa situazione spiacevole, ma anche e soprattutto l’idea che un estraneo abbia violato la nostra intimità. Per questo negli anni si è sempre cercato di difendere il perimetro della propria casa con mezzi differenti. A partire dalle inferiate, a persiane blindate o porte rinforzate fino a vetri anti sfondamento. Vi sono però delle situazioni in cui anche questi sistemi possono essere o non applicati, pensate infatti a case di quadratura molto ampia, o per problemi di costi difficilmente reperibili. La soluzione per proteggere la propria casa o appartamento grazie alle nuove tecnologie wirelless appare molto semplice. E’ possibile istallare un sistema di antifurto wireless che garantisce la sicurezza immediata subito dopo l’istallazione. Non serve più chiamare un tecnico e far passare metri di cavo da una parte e l’altra della casa, con una spesa eccessiva e a volte difficile da affrontare. Istallare un antifurto wireless base e successivamente ampliarlo è qualcosa che ora possono fare tutti.

I sistemi di antifurto wireless
Alcune nozioni da prendere in considerazione
Come scegliere tra le offerte presenti sul web. Per prima cosa dobbiamo sottolineare come si compone un antifurto di tipo wireless:

-la centralina: elemento fondamentale e base del sistema è la centralina elettronica a cui arrivano le informazione delle videocamere o dei relativi sensori. La centralina non solo è il cuore del sistema ma permette di selezionare tutte le singole opzioni. Per determinare la tipologia di centralina adatta è importante conoscere le tipologie di frequenze. Esistono centralina a singola, doppia e tripla frequenza. Con tale termine si intende le tipologie di segnali che arrivano alla centralina direttamente dai sensori oppure dalle videocamere. Più frequenze si hanno a disposizione e maggiore è la sicurezza che il proprio sistema di allarme non venga sabotato. Infatti dato che le trasmissioni sono wireless, potrebbero esserci dei malfunzionamenti dovuto ad agenti atmosferici oppure a tentativi di manomissione dall’esterno. Più frequenze permettono di tutelare questo aspetto. Inoltre verificate che la centralina abbia anche l’opzione di segnalarvi anche quando vi è un tentativo da un sistema esterno di manomissione;

-sensori: quando acquistate la centralina, vi sarà fornito con un kit base di sensori che possono essere ampliati. I sensori possono rilevare il movimento ed essere posizionati sia all’esterno della casa, come per esempio in giardino, balconi o terrazzi. Altre tipologia possono essere applicati direttamente su porte, finestre, tapparelle e rilevare il caso in cui vengano aperte quando è in funzione l’antifurto;

-videocamere: ai sensori possono essere affiancati anche un certo numero di telecamere che prevedono non solo di coprire visualmente determinati spazi, ma che incorporano sensori di movimento;

-possibilità di dividere le zone: altro elemento che dovete prendere in considerazione è la possibilità della centralina di selezionare determinate zone della casa. Infatti se volete per sicurezza utilizzare l’antifurto anche quando siete in casa, è fondamentale poter escludere determinate aree, selezionando per esempio quelle perimetrali, il garage, il giardino, in modo da lasciarvi liberi di gironzolare per casa senza che possa attivarsi l’antifurto. Se avete degli animali domestici, vi sono delle versioni che permettono di evidenziare la tipologia di animale e quindi nel momento in cui il cane o il gatto transiti in un area sorvegliata non determinerà la segnalazione dell’allarme;

-apparecchi su cui visionare: tutti i nuovi antifurti wireless, prevedono il collegamento diretto a una linea telefonica o incorporano una scheda gsm. Questo permette una trasmissione diretta sul vostro telefonino, ipad o altro dispositivo. Potete non solo verificare in ogni momento attraverso le videocamere lo stato della vostra abitazione, ma anche e soprattutto l’integrità delle aree. In caso di infrazione, l’antifurto in maniera automatica si collegherà al vostro telefono evidenziando via video la zona in cui è avvenuta l’intrusione. Questo vi permetterà di contattare le forze dell’ordine e salvaguardare la vostra abitazione;

– segnalazione acustica: altro aspetto importante sono le sirene. Anche queste vengono installate all’interno del sistema wireless e possono essere posizionate all’esterno della casa in modo da dissuadere l’intrusore e il ladro con il loro rumore. La sirena è un elemento importante perché comunque segnala a tutto il vicinato che vi è stata una violazione nella vostra abitazione;

-prezzo: in base al kit che scegliete e alla tipologia di centralina il prezzo può variare. In ogni caso vi sono sistemi di antifurto semplici e completi con un prezzo accessibile a tutti;

-ampliamento: altro aspetto da considerare è che il kit debba avere la possibilità di essere ampliato. Quindi quando acquistate la centralina controllate quanti sensori, videocamere o strumenti di rilevamento possa supportare.
Istallare e ampliamento di un antifurto wireless

Le procedure per istallarlo e ampliarlo
Istallare e ampliare un antifurto wireless è molto semplice.
nel primo caso, una volta scelto l’antifurto che soddisfa le vostre esigenze, dovete solo attendere che il pacco arrivi a casa. Controllate che tutto quello che avete ordinato sia presente, dopo di che seguite le istruzioni e iniziate con il posizionare la centralina in un luogo che sia sicuro, e facilmente accessibile per voi. Tutti i sensori e le videocamere saranno istallate in maniera automatica venendo rilevate in modalità wireless dalla centralina. I sistemi prevedono comodi schermi a led in cui sarà possibile selezionare le differenti aree e i sensori collegati, inoltre stabilire i parametri relativi alla chiamata.

Nel caso in cui avete già istallato un antifurto wireless e volete potenziarlo ampliandone le sue funzionalità con altri sensori o videocamere, controllate sempre la tipologia di frequenza della centralina. Normalmente sui siti in cui avete acquistato il prodotto, o su quelli delle case madri è possibile facilmente trovare altri sensori o attrezzatura optional per ampliare il vostro sistema di sicurezza.


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>