Privacy e condominio: tutto quello che devi sapere

privacy, condominio

Sono milioni gli italiani che vivono all’interno di un condominio e sanno perfettamente quanto la questione privacy sia delicata. Come fare a bilanciare il bisogno di sicurezza con quello della riservatezza? Scopriamolo insieme.

Privacy e condominio: la legge

Sentirsi protetti e al sicuro all’interno della propria abitazione è un diritto sacrosanto che ci appartiene. Vivere in un condominio non deve essere assolutamente una limitazione a questo diritto. Rispettare, però, la privacy degli altri condomini è altrettanto importante. Per questa ragione, qualora volessimo installare delle telecamere, dovremmo porre molta attenzione ai luoghi prescelti e dovremmo segnalarli opportunamente.

Nel 2008 la Cassazione, con la sentenza n. 22602, si era espressa in materia vietando ogni tipo di ripresa nelle aree esterne di palazzi e condomini. Non solo. Anche il Garante della privacy aveva ulteriormente precisato che, secondo l’articolo 615 bis del C.P.P., chi acquisisce informazioni video sulla vita di altri senza consenso e all’interno del proprio domicilio è punibile per legge.

Insomma, com’è facilmente intuibile, la questione era complessa e poco chiara. Le problematiche relative a questo tema sono state fatte presenti al Parlamento e al Governo, spingendo affinché si chiarisse il trattamento dei dati personali provenienti da registrazioni con telecamere. La privacy è diritto fondamentale, ma anche la sicurezza lo è!

Finalmente, dopo anni, il vuoto normativo è stato colmato e la situazione si è andata chiarendo. Videosorvegliare luoghi come i condomini ora è possibile. Bisogna, però, seguire alcune indicazioni: è necessario che ci sia un’opportuna segnalazione della presenza di telecamere e che le immagini vengano cancellate in tempi brevi. Infatti, le registrazioni possono essere conservate per un periodo tendenzialmente non superiore alle 24-48 ore. Se i tempi di conservazione sono superiori ai sette giorni, diventa necessario presentare una verifica preliminare al Garante.

Importante prestare attenzione al posizionamento delle telecamere. Queste devono riprendere solo le aree comuni da controllare (accessi, garage…), evitando di registrare luoghi circostanti non risultino rilevanti. I dati raccolti devono essere accessibili alle sole persone autorizzate, come il titolare, responsabile o incaricato del trattamento.


Una persona ha risposto al messaggio “Privacy e condominio: tutto quello che devi sapere

Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>