Furto casa ferie estive

Il furto in casa é una delle nostre principali paure, in particolare abbiamo paura di ritrovarci uno sconosciuto fra le mura domestiche nel cuore della notte. Ma i dati ci dimostrano che la maggior parte dei furti avviene di giorno, quando non siamo in casa e durante le ferie estive. Inoltre, sebbene molti Italiani siano giustamente preoccupati per la possibilità di furti in casa durante le ferie estive, nemmeno la metà di loro installa un sistema di allarme. A volte con la scusa che non c’é nulla di prezioso in casa. Il che, non é mai vero, qualcosa di prezioso in casa c’é sempre e, anche se così non fosse, la violazione della nostra sfera privata é qualcosa di molto prezioso, anche se non materiale.

Vediamo, allora, come proteggere la nostra abitazione quando non siamo in vacanza.

Come proteggere la nostra abitazione quando siamo in ferie

Innanzitutto, dotarsi di un sistema di allarme é la prima cosa da fare. In commercio esistono moltissimi Kit di allarme FAI DA TE, facili da installare e da settare. Oltre ai sensori (infrarossi, a microonde o magnetici) da piazzare su porte e finestre, o sulla serranda del garage, é importante anche il montaggio di videocamere di sorveglianza. Possono essere piazzate sia all’esterno sia all’interno dell’abitazione e quelle più moderne permettono di essere gestite tramite una comoda app dallo smartphone. Anche quando sarete in ferie, quindi, potrete sempre tenere d’occhio quello che succede nella vostra abitazione.

Ci sono poi i sistemi di allarme perimetrali da collocarsi lungo il perimetro dell’abitazione. Tutti questi sistemi di allarme devono essere collegati alla centrale operativa o ad un’agenzia d vigilanza privata per garantire un intervento tempestivo in caso di effrazione. Anche se questa potrebbe sembrare una banalità, o qualcosa di scontato, i Carabinieri hanno segnalato che ancora molti sistemi di allarme non sono collegati alla loro centrale operativa.

Protezione delle finestre e delle porte

E’ scontato ma non dimenticate le finestre aperte, accade spesso, complice la calura estiva che al momento di uscire di casa qualche finestra venga dimenticata socchiusa o non chiusa dall’interno. Un consiglio é montare le inferriate alle finestre, anche se non abitate al piano terra. E porte blindate, sia per quella di ingresso sia per quella che, eventualmente, collega il garage o la cantina, all’abitazione principale.

Consigli per difendere la casa dai ladri quando siamo in ferie

Bisogna dire però, che spesso, una delle cause dell’ingresso dei ladri in casa durante la nostra assenza, siamo proprio noi. O meglio, la nostra distrazione.
Ecco qualche consiglio per godersi le ferie senza la preoccupazione di ingressi indesiderati nella nostra abitazione.

Sembrerà scontato, ma molte persone scrivono il loro indirizzo e nome sul portachiavi. Niente di più sbagliato. Se é vero che questo potrebbe essere utile nel caso perdiate le chiavi e qualche brava persona ve le riporti, non ne vale assolutamente la pena. Fare un duplicato delle chiavi perdute ha un costo irrisorio, mentre il rischio che qualcuno le ritrovi ed entri a casa vostra é troppo alto per essere corso. Quindi, ricordate, niente nomi o indirizzi sulle chiavi.

E non date troppe informazioni agli sconosciuti, succede spesso che con la scusa di un controllo del contatore di energia elettrica, finti impiegati entrino a casa vostra. Chiacchierando del più e del meno potrebbero chiedervi in che orari siete assenti o che piani avete per le ferie estive. Restate sul vago. Mai come oggi, grazie ai Social Networks, e nonostante la normativa sulla Privacy, avere accesso alle informazioni sugli spostamenti delle persone non é mai stato così facile. Sarà capitato a tutti, più volte al giorno, di leggere tizio di trova qui. Ecco, quando siete in ferie, evitate di indicare con precisione per quanto tempo sarete assenti ed settate le impostazioni sulla Privacy in modo che sono conoscenti e persone fidate possano avere accesso a queste informazioni.

Quando siamo in ferie, é importante che la nostra abitazione non dia la sensazione di essere abbandonata. Chiedete ad un parente o ad un vicino di casa di tenerla d’occhio, di ritirare la posta o prendersi cura delle piante. Se vi fidate potrete affidargli le chiavi di casa per aprire ogni tanto le finestre e accendere le luci.

Per quanto riguarda le luci, il consiglio che viene sempre dato é di tenere accessi le luci. Ecco, é un buon consiglio ma con qualche precisazione da fare. Se le luci della sala da pranzo o, peggio ancora, del giardino saranno accese 24 ore su 24 non ci vorrà molto tempo perché un ladro che sta osservando la nostra abitazione si renda conto che in casa non c’é nessuno. Una valida alternativa sarà allora l’installazione di luci che abbiamo la possibilità di essere programmate. Basterà impostarle in maniera che si accendano e spengano a determinati intervalli o a determinati orario per dare una sensazione di abitazione vissuta più realistica.

Nel malaugurato caso i ladri riescano ad entrare in casa non é detto che non vengano scoperti. Potrebbero essere avvistati da vicino o da voi per mezzo delle camere di videosorveglianza. E’ importante allora nascondere bene gli oggetti di valore in modo che non vengano scovati subito dai ladri e che siano a costretti a rimanere nell’abitazione per più tempo, mentre le Forze dell’Ordine di recano al vostro domicilio. Prima di partire per le ferie, poi, fotografate gli oggetti di valore che avete a casa. Potete anche decidere l’acquisto di una cassaforte.


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>