Installazione di un allarme filare o wireless in casa

Nell’era contemporanea la tecnologia riveste un ruolo preponderante in svariati settori, non ultimo quello dei sistemi di sicurezza: gli impianti d’allarme, infatti, si stanno diffondendo in modo considerevole sia in ambito privato che pubblico. Sono tanti gli utenti che decidono di proteggere la propria casa ma anche una azienda, un ufficio o un esercizio commerciale grazie all’installazione di sistemi d’antifurto. In commercio esistono diversi tipi di impianti tra cui scegliere in base alle proprie esigenze ed al budget a disposizione: la suddivisione principale riguarda i sistemi d’allarme filari (via cavo) o wireless (senza fili). Per fare la scelta giusta ed acquistare l’impianto che più si addice alle proprie necessità, occorre conoscere le differenze fra le due tipologie e la predisposizione dell’edificio che si vuole allarmare.

Innanzitutto è necessario appurare se all’interno dell’abitazione c’è già la predisposizione per il sistema filare, quindi se sono presenti le canaline per il passaggio dei cavi; se tale predisposizione esiste, la scelta può ricadere su un allarme via cavo (se si possiede una casa con più piani, in commercio si possono acquistare i concentratori, ossia degli specifici componenti che consentono di collegare i sensori filari di un piano in centrale per evitare di far passare troppi fili: questi dispositivi facilitano le installazioni, facendo risparmiare anche tempo e denaro). Se al contrario non c’è predisposizione nell’abitazione, il lavoro da realizzare nell’edificio per il passaggio dei cavi potrebbe gravare non poco sul budget, pertanto è consigliabile installare un sistema wireless. È importante affidarsi a rivenditori esperti, in quanto dotarsi di apparecchi di qualità rappresenta senza dubbio la strada giusta per ottenere un prodotto ben fatto, garanzie ed un’assistenza adeguata.

Detto ciò, vediamo quali sono i principali pregi e difetti di ciascun impianto:

Sistema d’allarme via cavo (filare)

PREGI: il più importante riguarda la bassa manutenzione da effettuare, poiché le batterie della centrale e della sirena del sistema devono essere sostituite con meno frequenza rispetto ad un impianto via radio. Inoltre, un sistema filare risulta compatibile con dispositivi e sensori di qualsiasi marca, e gli apparecchi che compongono l’impianto sono senza dubbio meno costosi rispetto a quelli senza fili.

DIFETTI: bisogna realizzare, qualora non ci fosse già, la predisposizione per il passaggio dei cavi; quindi, come specificato prima, si dovranno mettere in conto gli interventi di muratura con conseguente lievitazione di costi e tempi. Inoltre, a causa della presenza dei fili, può risultare più difficile installare le periferiche nel punto desiderato.

Sistema d’allarme wireless (via radio)

PREGI: non servono gli interventi per predisporre la struttura, e l’installazione è senza dubbio più semplice e veloce; inoltre le periferiche si possono montare esattamente nel luogo desiderato, favorendo comodità e sicurezza. Solitamente anche l’aspetto estetico è migliore rispetto agli impianti filari, in quanto non vi sono cavi sparsi dappertutto.

DIFETTI: permette al proprietario di utilizzare solo sensori ed apparecchi compatibili con la centrale d’antifurto, oltre a richiede una manutenzione più frequente come ad esempio il cambio delle batterie; inoltre il prezzo dei dispositivi senza fili è più elevato rispetto a quelli filari.


2 persone hanno risposto al messaggio “Installazione di un allarme filare o wireless in casa

  1. Sandro

    Salve, come faccio a gestire l’impianto di allarme se ho in casa animali domestici e familiari che la sera rientrano in orari diversi? grazie

Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>