Proteggere il terreno agricolo per proteggere casa

terreno

Se la vostra abitazione è collocata all’interno di un terreno agricolo, installare un antifurto unicamente in casa può risultare insufficiente. Infatti, questi terreni possono essere utilizzati da eventuali ladri e malintenzionati, per per appostarsi e controllare i vostri movimenti ed abitudini in casa. Come fare quindi per assicurare totale sicurezza alla vostra abitazione? Qualcosa al caso vostro c’è e ve ne parliamo qui.

Una delle possibili soluzioni per rendere più sicura casa e il terreno è quella di usare sensori volumetrici o barriere per esterno. Queste soluzioni sono per tutte le tasche ed esigenze, infatti sono disponibili sul mercato sia nella versione con che senza filo e non neppure sono troppo costosi. Valutando attentamente come installarli nel vostro campo e la loro distanza dalla centrale che avete in casa, avrete a vostra disposizione degli strumenti per sentirvi al riparo da intrusioni.

Un’altra alternativa molto valida potrebbe essere quella di un sistema di telecamere con motion detection. Questo sistema memorizza le immagini e segnala eventuali intrusioni qualora ci fossero dei cambiamenti all’interno dell’inquadratura. Rispetto ai sensori di cui parlavamo prima, le telecamere hanno un costo leggermente più alto, ma è possibile installarle anche direttamente sulla casa sfruttando la potenza dell’obiettivo per controllare il terreno in questione.

Tutte queste opzioni che abbiamo presentato ora sono collegabili alla centrale presente in casa e, inoltre, sono in grado di generare un pre-allarme silenzioso. Collegando il tutto a un combinatore telefonico, in caso di pericolo, invierà un segnale direttamente su un cellulare o su un numero fisso scelto a proprio piacimento.


2 persone hanno risposto al messaggio “Proteggere il terreno agricolo per proteggere casa

Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>