Sensore da esterno and o or

Per riuscire ad ottenere un impianto in grado di intercettare i movimenti e non solo all’esterno di un edificio, è necessario utilizzare dei sensori specifici da esterno.
Questi possono essere fissi o mobili, a seconda della tecnologia utilizzata e dalle esigenze di colui che beneficia degli stessi. Essendo elementi da esterno, dovranno essere resistenti alle intemperie, agli agenti atmosferici in genere e ad altri fattori. Ciò comporta ovviamente un costo maggiore rispetto ad un sensore da interno.
I sensori da esterno utilizzano diverse tecnologie nella fase di installazione, ci sono quelli con l’utilizzo di cavetteria e quelli in wireless che non necessitano degli stessi.
Ovviamente montare un sistema wireless è meno complicato e più veloce.
I sensori da esterno possono essere and o or, due porte che in elettronica rappresentano i fondamenti della stessa.
Questi elementi utilizzano la tecnologia a microonde, raggi infrarossi ed altre ancora.
Il sensore AND è un dispositivo che utilizza una tecnologia più complessa di quella OR, ed è in grado di eliminare i falsi segnali di pericolo. Ciò chiaramente ha anche i suoi latimper così dire negativi, in quanto talvolta potrebbe non segnalare movimenti o infrazioni che invece potrebbero essere pericolose. Ad esempio il fumo di un barbecue potrebbe essere bypassato dal sensore AND, ma allo stesso tempo se lo stesso fosse invece il segnale di un principio di incendio, potrebbe creare pericoli differenti ed importanti. In parole povere avere una doppia convalida per segnalare un’effetriva presenza di pericolo, diventa vertamente una garanzia di più elevata affidabilità, ma al tempo stesso diminuisce l’indice di sicurezza. Insomma un’arma a doppio taglio, da installare nel nostro impianto in base alle nostre reali necessità, o nel caso integrando lo stesso con sensori OR.
Questi ultimi sono meno affidabili, nel senso che segnalano tutto anche quello che in apparenza potrebbe non costituire un pericolo reale; ma sono più sicure perché segnalano ogni tipologia di eventuale problema.
Queste sostanzialmente sono le caratteristiche che differenziano i sensori AND da quelli OR.
Acquistarli è abbastanza semplice, sia recandosi in un negozio o rivendita specializzata, sia online nei siti che commercializzano questo genere di dispositivi.
I prezzi sono dei più svariati, a seconda delle caratteristiche che presentano e della tecnologia che adottano. Per installare un impianto di questo genere è necessario chiedere consiglio al rivenditore, ad un installatore o ad un conoscente che sia pratico.
È infatti importante piazzare I sensori nei posti più adatti e, direzionali correttamente in maniera tale che i raggi, di qualsiasi natura siano, possano essere efficaci e “coprire” bene ed in maniera più ampia possibile la zona che intendiamo controllare.


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>