Come possiamo proteggere porte e finestre?

finestre

In ogni abitazione, è cosa risaputa che i punti più vulnerabili sono rappresentati da porte e finestre. Questa vulnerabilità è ancora più sentita se si vive in una casa singola e isolata o ai primi piani di un condominio. Molti di cercano di superare questi problemi installando antiestetiche inferriate che, in ogni caso, finiscono per non essere poi così sicure per via dei possibili tagli e delle manomissioni.

Per tutte queste ragioni, la migliore soluzione è sicuramente quella di optare per dei sensori antifurto a tenda. Questi componenti creano una vera e propria barriera protettiva su tutta l’apertura degli infissi. I sensori più affidabili sono quelli in grado di collegarsi con una centrale antifurto, ma è possibile trovarne anche di autonomi.

I sensori a tenda devono essere installati sopra il battente dell’infisso, la cosa migliore da fare è renderli invisibili e montarli tra la finestra e la tapparella. Gli apparecchi più sofisticati sono dotati di un sistema antistrappo e antisabotaggio e, qualora fosse richiesto, sono anche in grado di distinguere i piccoli animali domestici dagli esseri umani.

Anche montare delle barriere perimetrali può essere una buona soluzione per proteggere le nostre porte e finestre. In questo caso, però, le barriere vanno installate sulle due estremità verticali della finestra. Sono consigliate perché questi componenti sono economici e molto affidabili.

Entrambi i prodotti descritti ci danno la possibilità di tenere le finestre aperte. Ci sono, però, dispositivi, come i contatti magnetici, che installati sull’infisso, e ne rilevano l’apertura. I sensori e i contatti magnetici possono essere utilizzati insieme per avere un grado di protezione ancora più alto.


Una persona ha risposto al messaggio “Come possiamo proteggere porte e finestre?

Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>