Prestazioni allarme casa

Lo sviluppo tecnologico e la diminuzione dei prezzi degli articoli di elettronica hanno interessato tutti i settori e quindi anche quello degli impianti per la casa, tra cui potremmo considerare, data la semplicità di installazione ed utilizzo, anche gli impianti di allarme. Accanto al settore professionale ormai consolidato da tempo, la diffusione di impianti di allarme di facile installazione senza la necessità di posare cavi, ma ricorrendo al collegamento wireless, ha consentito una notevole diffusione di impianti antifurto che senza dispendio di energie ed in poco tempo consentono di proteggere adeguatamente la propria abitazione.
La scelta del giusto impianto di allarme per la casa deve essere compiuta valutando attentamente alcuni parametri. Innanzitutto l’ampiezza degli spazi da proteggere e il numero di varchi (porte o finestre) da cui un ladro può introdursi sono parametri necessari per stabilire quantità di sensori (rilevatori di movimento) e contatti magnetici (per porte e finestre) da impiegare. Affinché le prestazioni del nostro sistema rimangano sempre affidabili, considerate anche la localizzazione di sensori e magneti in modo tale che l’eventuale lontananza dalla centrale non pregiudichi l’efficienza del sistema: una distanza non eccessiva e la presenza di pochi ostacoli garantirà sempre un’ottima comunicazione fra dispositivi periferici e centrale del sistema. Oltre ovviamente alla rilevazione di una intrusione non gradita, compito del nostro impianto di allarme é quello di segnalare l’evento e questo può essere fatto solo con un segnale sonoro tramite apposita sirena. Va scelto con attenzione il punto in cui installare la sirena in modo da garantire una adeguata percezione all’esterno della nostra abitazione dell’allarme in corso e per tale motivo la sirena è sempre installata esternamente. Da verificare, qualora la sirena non necessita di essere collegata alla rete di alimentazione, la presenza di una adeguata batteria di alimentazione la cui carica può anche essere periodicamente testata provocando volontariamente un allarme, ovviamente di brevissima durata, o con una funzione test sulla centrale Le sirene di allarme sono inoltre di solito dotate di una luce fissa o intermittente per renderle visibili quando il sistema è inserito e sfruttare quindi l’effetto deterrente. Se possibile optate inoltre per un modello che oltre al controllo tramite tastierino sull’unità centrale e telecomando, permetta anche un controllo da remoto tramite un combinatore gsm interno o il ricorso ad un’app da installare sul vostro smartphone, ovviamente in quest’ultimo caso il sistema deve poter connettersi alla rete via cavo o wi-fi. E’ quindi possibile ormai con una spesa contenuta dotarsi di un impianto installabile in poche ore senza dispendiose opere elettriche.


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>