Protezione perimetrale appartamento

Buon pomeriggio,

mi chiamo Stefano e sto pensando di acquistare ed installare un sistema di allarme per proteggere la mia abitazione, in quanto nell’ultimo periodo, nella zona in cui vivo, si sono verificati diversi tentativi di intrusione, alcuni riusciti ed altri no. Possiedo un appartamento al terzo piano di un palazzo condominiale nel centro città, che purtroppo risulta non poco vulnerabile a causa dei due balconi molto estesi confinanti con quelli dei vicini e del portone principale, ovvero una porta blindata alla quale ho sostituito la classica serratura europea con una più sicura e moderna (ma non credo sia sufficiente). La mia priorità è quella di essere al sicuro quando mi trovo all’interno della casa, non possiedo molti oggetti preziosi o di valore da proteggere ma ci tengo molto a tutelare concretamente l’incolumità della mia famiglia. A tal proposito sto pensando all’installazione di una telecamera di videosorveglianza IP da montare sul pianerottolo, naturalmente con il consenso dei vicini, e di due sensori da collocare sia sui balconi che all’interno dell’appartamento. Secondo la tua esperienza, credi possa bastare come tipo di protezione o dovrei pensare anche ad altro? Grazie infinite per la disponibilità, attendo di conoscere la tua opinione in merito alla mia situazione!

Un saluto e complimenti per il tuo lavoro

Stefano da Sassari

Buon pomeriggio Stefano,

grazie a te per avermi contattato e per i complimenti sul mio lavoro! Allora, credo che in linea di massima quella che prospetti vada più che bene come soluzione. In più ti consiglio di prestare molta attenzione anche al perimetro della casa, potenziando al meglio la protezione sia delle porte che delle finestre; per fare ciò potresti adottare delle barrierine a raggi infrarossi (dispositivi che ti tutelano dai tentativi di scasso), o dei sensori a tenda infrarossi da esterno (da montare singolarmente sulle aperture), o ancora, se sono presenti le tapparelle, dei sensori tapparella a filo (che ne rilevano sia il sollevamento che il taglio).

In più, se c’è la predisposizione, potresti valutare anche di combinare i sensori a tenda ed i roller tapparella, ed eventualmente abbinare anche dei contatti magnetici che rilevano l’apertura indesiderata dei serramenti, così da proteggere a 360 gradi sia il perimetro della casa che le varie aperture; si tratta di dispositivi economici, semplici da installare e facilmente reperibili in commercio.

Inoltre, per essere davvero al sicuro e dormire sonni tranquilli, ti consiglio di dotarti di un impianto di antifurto che si possa parzializzare, ossia dividere per zone ed attivare anche quando sei all’interno. Per questo motivo è importante ricordare di mettere un punto d’attivazione per l’area notte, e di segnalare l’allarme notturno tramite un buzzer oppure attraverso l’impiego di una sirena d’antifurto da interno, il cui effetto acustico è molto più discreto rispetto a quella da esterno e scongiura il panico fra i vicini di casa in caso d’allarme o peggio ancora di falso allarme.

Spero di aver risposto concretamente alle tue domande, tienimi aggiornato sulla situazione e torna pure a scrivermi per altri dubbi o curiosità! Un saluto


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>