Sirena e disturbo della quiete pubblica

Buongiorno,

mi chiamo Valentina e ti scrivo perché ho un gran bisogno del tuo aiuto! Nei pressi di casa mia c’è un sistema di antifurto che, purtroppo per me e per la mia famiglia, da un po’ di tempo a questa parte suona spesso e volentieri a qualunque orario del giorno e, peggio ancora, della notte. Dopo qualche giorno dall’inizio di tale situazione, sono riuscita ad individuare l’appartamento dal quale proviene il potente suono per via della presenza della sirena d’antifurto esterna che lampeggia; naturalmente ho già fatto intervenire le forze dell’ordine, ma mi hanno detto che non possono fare niente in quanto si tratta di una proprietà privata… quindi io che cosa devo fare? Devo impazzire e svegliarmi nel cuore della notte senza che nessuno muova un dito per impedire tale fastidio? A me non sembra affatto giusto oltre che assurdo! Ti chiedo scusa per questo mio sfogo ma puoi ben capire il disagio che tale situazione porta a me e alla mia famiglia! ti ringrazio per l’aiuto che vorrai darmi, aspetto di conoscere il tuo parere in merito!

Un saluto e tanti complimenti per questo blog, lo trovo un importante punto di riferimento per noi semplici cittadini alle prese con il mondo della sicurezza!

Valentina

Risposta:

Buongiorno Valentina,

ti premetto che mi dispiace molto per la situazione che stai vivendo, devo dire che sfortunatamente fenomeni come quello che mi hai descritto nella mail ne succedono parecchi, specialmente quando entra in gioco la bassa qualità del sistema di antifurto o la scarsa manutenzione dello stesso da parte del proprietario. Detto ciò, è alquanto strano che le forze dell’ordine intervenute dopo la tua segnalazione non abbiamo voluto adoperarsi per risolvere la situazione, secondo il mio parere avrebbero dovuto farlo ai sensi dell’articolo 659 del Codice Penale. Il disturbo della quiete pubblica viene riconosciuto dal c. p. come “Reato di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone”. Il codice penale, difatti, salvaguarda l’ordine pubblico intenso altresì come quiete privata e pubblica tranquillità.

Inoltre, quasi tutte le regolamentazioni comunali della Polizia urbana comprendono delle specifiche disposizioni riguardanti il disturbo della quiete pubblica. Ad ogni modo, per il momento, potresti provare a risolvere la faccenda in modo amichevole, magari contattando il proprietario o in alternativa l’amministratore del palazzo in cui si trova l’appartamento con il sistema di antifurto “incriminato”, invitando a risolvere la problematica se non si intende imbattersi in una denuncia. Di solito, e te lo dico anche per esperienza personale, questo tipo di atteggiamento funziona, ma se non dovesse essere così a quel punto potresti sporgere denuncia ai vigili urbani, alla polizia o ai carabinieri per disturbo della quiete pubblica.

Mi spiace non poter fare di più per te, ma sono sicuro che seguendo queste dritte riuscirai a venirne a capo! Ovviamente se dovessi avere bisogno di altri consigli o di chiarimenti su quanto scritto torna pure a scrivermi senza problemi. Ah, tienimi aggiornato sui risvolti di questa situazione, e nel frattempo ti faccio un grande in bocca al lupo! Saluti


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>