Test allarme con sirena muta

Quando si installa un sistema di antifurto in casa di prassi vengono fatti alcuni test per poter controllare che tutto funzioni come previsto. Il test automaticamente avviene con la sirena attivata e questo può risultare molto fastidioso. Infatti, un allarme che suona più volte a distanza di tempo ravvicinata, può essere davvero sfibbrante.

Se si vive in condominio, o in una villetta a schiera, il fastidio non si limita al possessore dell’antifurto, ma diventa un problema per tutti quelli che abitano nelle vicinanze. Nel rispetto di tutti e di una convivenza civile e mantenere i rapporti quanto più possibile di buon vicinato, l’ideale sarebbe disattivare la sirena al momento dei test.

Ma è possibile fare un test dell’allarme con la sirena muta? E, se la risposta è affermativa, come ci si rende conto del corretto funzionamento se non si sente nulla? Fortunatamente, proprio pensando ai possibili fastidi che arreca una sirena immotivata, coloro che hanno proggettato l’allarme hanno anche creato una modalità fatta proprio per poter fare tutti i test necessari.

Quindi, subito dopo aver installato l’allarme, va impostata la modalità di test e vanno fatte le prove. Successivamente, quando ogni cosa è stata verificata ed è risultata corretta, si può ritornare alla modalità normale. Durante i test la sirena è stata silenziosa e si è potuto constatare il funzionamento dei sensori. L’ultima cosa da fare, a questo punto, è fare un’ultima prova non in modalità test per assicurarsi del funzionamento della sirena stessa. Questo comporterà che l’allarme suonerà una sola volta, sicuramente molto meglio rispetto a tutte le volte che normalmente suona durante i test.

I test all’allarme vanno fatti non solo al momento dell’installazione, ma anche quando si fanno le revisioni generali dell’impianto per verificarne il corretto funzionamento. Inoltre, quella di test è la modalità nella quale si agisce anche in caso di manutenzione per risolvere eventuali problemi all’antifurto. Se qualche sensore non funziona più, oppure se il collegamento è disturbato, è necessario fare alcune prove per risolvere il guasto. Di norma si tratta di fastidi che si possono risolvere con dei semplici test dell’allarme con sirena muta, senza che sia necessario un tecnico specializzato.

Un’altra eventualità in cui può tornare utile il test dell’allarme con sirena muta è quando si vuole ampliare l’allarme. L’aggiunta di nuovi sensori, ovviamente, va testata per verificare il corretto inserimento di questi nell’allarme preesistente. Insomma, le occasioni in cui bisogna mettere mani all’impianto dell’antifurto non sono poche, per questo motivo è indispensabile poterli fare con una sirena silenziosa.


Rispondi al quesito

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono segnati da *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>